fbpx
CONTACT US

News Retrò

Oggi il nostro Team di sviluppo driver presenta una serie di aggiornamenti che riguarda auto a benzina non più recenti ma ancora diffuse e molto interessanti per il chiptuning. Abbiamo deciso di prendere in carico i driver più datati e aggiornarli con nuove mappe e formule di conversione corrette, per dare modo a tutti i tuner di effettuare il miglior chiptuning possibile.

 

Ecco un piccolo elenco delle vetture e delle relative ECU montate a bordo:

 

  • Alfa Romeo 155 2000 16V Turbo Q4 190PS Marelli IAW 4W6.P8
  • Alfa Romeo 156 1600 16V Twin-Spark 120PS Bosch M1.5.5
  • Audi A4 (B5) 1800 20V Turbo 150PS Bosch M3.2
  • Bmw Serie 3 E36 325i 2500 24V 192PS Bosch M3.1
  • Ferrari 348 3400 V8 320PS Bosch M2.7
  • Fiat Coupè 2000 16V Turbo 190PS Marelli IAW 4WF.P8
  • Fiat Punto GT 1400 Turbo 136PS Bosch M2.7/Latch
  • Ford Sierra Cosworth 2000 16V Turbo 220PS 4X4 Marelli IAW 045.01
  • Ford Sierra Cosworth 2000 16V 204PS Marelli IAW 048.01
  • Lada Niva 1700 8V 80PS Bosch MP7.0
  • Opel Astra G 1400 16V Ecotec 90PS Delco Multec
  • Opel Tigra 1400 16V 85PS Delco Multec
  • Renault 21 2000 Turbo 162PS Siemens Bendix
  • Renault Clio II RS 2000 16V 172PS Siemens Sirius 32
  • Renault Clio II RS 2000 16V 172PS Siemens Sirius 34
  • Renault Megane Coach 2000 16V 147PS Siemens Fenix 5
  • Saab 93 2000 Turbo 150PS Trionic T5
  • Volkswagen Corrado G60 1800 160PS Bosch Digifant
  • Volkswagen Golf III 2800 VR6 174PS Bosch M2.9
  • Volvo S70 2000 Turbo 180PS Bosch M4.3

 

Prendiamo ora in esame alcune di queste andando ad esaminare le mappe presenti nel driver.

 

Alfa Romeo 155 2000 Turbo 16V Q4 190PS Marelli IAW 4W6.P8

 

Prodotta a partire dal 1992 la versione Q4 è dotata di trazione integrale e di motore 2000 turbo con distribuzione bialbero 16 valvole e con basamento in ghisa derivato direttamente dalla Lancia Delta Integrale.
La trazione è integrale permanente, con il differenziale libero anteriore, il giunto viscoso centrale e il differenziale autobloccante Torsen al posteriore.
Questo motore eroga 190PS a 6000rpm e 297Nm a 2900rpm. Permette un’accelerazione da 0 a 100km/h in 7 secondi e raggiunge i 225km/h di velocità massima.

La ecu è una Magneti Marelli IAW 4W6 e monta una EPROM 27C256 leggibile con lettore di EPROM.
Queste le mappe principali presenti nel driver appena aggiornato:

Anticipo mappa base

Questa mappa rappresenta l’anticipo motore usato in uno stato di funzionamento normale dal veicolo, in base al numero di giri motore e del carico/pressione espresso in bar, la mappa è espressa in gradi.

 

Iniezione arricchimento

Controlla l’arricchimento di carburante per WOT (wide open throttle). E’ espressa in factor WOT.

Tempo di iniezione

Questa mappa controlla per quanto tempo gli iniettori rimarranno aperti e quindi quanto carburante verrà iniettato. E’ espressa in millisecondi (ms) e funziona come la mappa di anticipo in base ai giri motore e al carico/pressione espressa in bar.

 

Wastegate duty cycle

Controlla la pressione turbo, questa è ottenuta tramite l’apertura/chiusura della valvola Pierburg (wastegate). E’ espressa in funzione dei giri motore e dei gradi TPS.

 

Limitatore di giri

Abbiamo infine due mappe di limitatore di giri, quella più alta che esprime i giri a cui l’iniezione taglia e una seconda (più bassa) che indica quando l’iniezione non taglia più.

 

Bmw Serie 3 E36 325i 2500 24V 192PS Bosch M3.1

 

 

Autovettura prodotta dal 1990 al 2000, la 325i era la versione di punta equipaggiata con il bialbero M50 da 2494 cm³ della potenza massima di 192PS a 5900rpm e coppia di 245Nm a 4200rpm.

Le versioni di 325i sono state equipaggiate con due tipologie di motori diversi:

  • M50B25 senza fasatura variabile
  • M50B25TU con fasatura variabile VANOS

Il nostro driver è relativo alla versione M50B25TU con Vanos. La ecu è una Bosch M3.1 e monta una eprom 27C512 leggibile con lettore di eprom.

Queste le nuove mappe:

 

Anticipo a pieno carico

Questa mappa rappresenta l’anticipo motore usato quando si verificano le condizioni di pieno carico (massima accelerazione) in base al numero di giri motore e del carico. La mappa è espressa in gradi.

 

 

Anticipo correzione f(ECT)

Esprime la correzione in gradi dell’anticipo in funzione della temperatura del liquido refrigerante (Engine coolant temperature).

 

Iniezione a carico parziale

Espressa in Lambda, in funzione di carico e giri motore, rappresenta l’iniezione a carico parziale. Come vediamo dalla tabella all’aumentare del carico e dei giri motore la lambda si abbassa, quindi la miscela sarà più grassa.

 

Limitatore di giri e velocità

Abbiamo infine la mappa relativa ai limitatori di giri e alla velocità massima raggiungibile.


 

Lada Niva 1700 8V 80PS Bosch MP7.0

 

 

Prodotta dal 1977, ha subito negli anni solo qualche restyling ed una piccola modernizzazione. Il progetto della Niva era assai innovativo per l’epoca perché univa caratteristiche proprie dell’attuale categoria delle Sport Utility Vehicles (la scocca portante, sebbene di tipo fuoristradistico), e la trazione integrale permanente ottenuta con differenziale centrale con caratteri da offroader pura (ridotte, ponte rigido posteriore, blocco manuale e totale del terzo differenziale, notevoli angoli caratteristici, passo molto corto), con, in più, la peculiarità assoluta della indipendenza del sistema riduttore-blocco differenziale, così da permettere l’inserimento delle ridotte anche senza aver bloccato il differenziale e viceversa, garantendo così la massima direzionalità possibile. Una soluzione, quest’ultima, che a tutt’oggi può essere vanto di pochissime fuoristrada (Land Rover, Toyota Land Cruiser e Mercedes-Benz Classe G).

Tutt’oggi la Niva viene scelta in oltre 150 paesi non solo per la sua spiccata robustezza e semplicità costruttiva: tutto è ancora rigorosamente manuale, a tutto vantaggio della affidabilità e della facilità di manutenzione e riparazione, mentre assente è ogni ingerenza elettronica, per il massimo piacere di guida; ma viene scelta anche per la sua grande versatilità d’utilizzo: un fuoristrada vero dotato però di carrozzeria da utilitaria e di una abitabilità nettamente superiore ai suoi diretti concorrenti.

Attualmente lo storico marchio «Niva» è stato ceduto alla Chevrolet (gruppo GM), mentre il modello classico di Niva continua ora ad essere prodotto con la denominazione di Lada 4×4 per i mercati nord europei, mentre nel resto dell’Europa la vettura continua ad essere chiamata Niva.

Il motore è un 1700 8V che eroga 80PS a 5400rpm e 131Nm di coppia a 3200rpm. La centralina è una Bosch MP7.0 con eprom 28F200 che si può leggere con il programmatore di Eprom.

 

Queste le nuove mappe del driver aggiornato:

 

Anticipo motore ottimale

Questa mappa rappresenta la limitazione di anticipo motore, ovvero i valori massimi di anticipo che uno specifico motore può raggiungere in modo da prevenire qualunque danno; questo è espresso in gradi prima del PMS ed a bassi giri motore ed alti valori di carico questa mappa può avere alcuni valori negativi che significano ritardi.

 

Iniezione a carico parziale

Espressa in Lambda, in funzione dei ms di apertura iniettori e dei giri motore, rappresenta l’iniezione a carico parziale.

 

Coppia motore ottimale

Questa mappa rappresenta la coppia ottimale che dovrebbe raggiungere il motore in funzione di giri motore e ms di apertura iniettori.

 

Renault Clio II RS 2000 16V 172PS Siemens Sirius 32

 

E’ stata prodotta dal 1998 al 2012 e la sua versione più sportiva, la RS, era dotata di un motore 2000 16V (codice motore F4R) capace di erogare 172PS a 6250rpm e 200Nm di coppia a 5400rpm.

Questa variante del motore F4R è l’unica unità F4R a rimanere ancorata ai dettami dei precedenti motori “Fonte”, poiché è l’unico motore F4R dotato di basamento in ghisa. Di fatto è un’evoluzione del motore F7R. Di quest’ultimo sono stati rivisti i collettori, sia di aspirazione che di scarico, la testata e la distribuzione, con nuovi parametri di fasatura. Tale fasatura era comunque variabile sul lato aspirazione grazie al nuovo variatore di fase. Inoltre, le valvole sono realizzate in una nuova lega, più resistente alle maggiori sollecitazioni e le candele sono dotate di elettrodo al platino.

La Ecu montata è una Siemens Sirius 32 che è possibile leggere con KESSv2 protocollo 34 e con KTAG protocollo 336. E’ presente una eprom 29F200 che si può leggere anche con lettore di eprom.

Vediamo ora le mappe del nuovo driver

 

Anticipo mappa base

Anche in questo caso una delle mappe più importanti è quella di anticipo. Questa mappa rappresenta l’anticipo motore usato in uno stato di funzionamento normale dal veicolo, in base al numero di giri motore e del carico/pressione espresso in bar, l’unità di misura della mappa è espressa in gradi BTDC. Come possiamo vedere l’asse dei mbar raggiunge al massimo la pressione atmosferica proprio perché la macchina non è turbo.

 

Temperatura gas di scarico

Esprime la temperatura ammessa dei gas di scarico in funzione di giri motore e della pressione.

 

Giri motore al minimo

Abbiamo poi i giri motore al minimo in funzione della temperatura del liquido refrigerante.

Aspirazione

Sono presenti anche le mappe di fasatura variabile in funzione dei giri motore e della pressione in mbar.

 

 

Tags:
,