fbpx
CONTACT US

2015 Ducati Multistrada 1200 160PS

Oggi parliamo di moto e in particolare della Ducati Multistrada 1200 MY2015. Potremmo dilungarci con dettagli tecnici e gestioni che sono disponibili per questo modello, ma in realtà vogliamo mostrarti una moto che rappresenta una “pietra miliare” per quanto riguarda il motore e la centralina che lo controlla. Una Euro 4 che racchiude in sé tutte le complessità e potenzialità di una moto innovativa.


Caratteristiche Ducati Multistrada 1200 MY2015:

  • 1200 (1198.4cc, 73.13 cu in) motore bicilindrico a L, 8v (4 valvole per cilindro)
  • Iniezione elettronica indiretta
  • Cambio manuale a 6 rapporti
  • 160CV @ 9500 RPM (160PS, 117.7 kW, 158Bhp)
  • 136Nm @ 7500 RPM (100.23 lb/ft, 13.9 kgm)
  • Dual Spark (due candele per cilindro, una al centro in alto e una sul lato esterno del cilindro)
  • Raffreddamento a liquido
  • Corpi farfallati ellittici con sistema Ride-by-Wire (4 Riding Modes)
  • Euro 4
  • Compressione 12.5:1

Per la Multistrada sono disponibili le seguenti versioni: 1200, 1200 S, 1200 S D|Air, 1200 Pikes Peak e 1200 Enduro, l’ultima arrivata da Borgo Panigale. Tutte equipaggiate con il motore testastretta DVT.

Il motore 1200 Testastretta DVT:

testastretta dvt

 

Presenta due novità: il sistema DVT e il Dual Spark. Il sistema d’iniezione è tradizionale e prevede che l’iniezione di carburante avvenga prima da ogni cilindro. Non sarà così preciso come un sistema GDI ma la presenza di due candele per cilindro (Dual Spark) permettono di ottenere due “fronti di fiamma” che velocizzano e rendono completa la combustione della miscela Aria/Benzina. Il sistema DVT permette di avere un controllo dell’aspirazione variabile. È la prima volta che Ducati utilizza un doppio sistema di fasatura variabile, almeno sui motori in commercio. In realtà, è la prima volta in assoluto che viene utilizzata la fasatura variabile elettronica son una moto stradale. E chi meglio di Bosch è in grado di controllare un sistema così complesso?

 

Ecco perché la centralina che equipaggia la nuovissima Ducati Multistrada 1200 è una Bosch ME17.9.21.

 

La centralina Bosch ME17.9.21

Ha dimensioni molto ridotte ma non ostante questo, le protezioni sono molto elevate. Oltre al micro Infineon TriCore che impedisce (solo al momento) la programmazione via seriale, il file originale nasconde le mappe di Torque monitoring che abbiamo incluso nei nostri driver. Le troverete con il nome “Coppia motore calcolata”.

 

ecu multistrada

Caratteristiche ECU Bosch ME17.9.21:

  • Motronic
  • Electronic Throttle Valve management (farfalle elettroniche)
  • 17 -> Micro TriCore TC1724 IROM (Flash interna al micro, EEPROM interna al micro)

 

Dite la verità: vi stanno venendo in mente molte domande, vero? Noi ve ne proponiamo alcune: ma a voi interessano soprattutto le risposte!

Come è possibile leggere la centralina?

Alientech vi permette solo di utilizzare K-TAG.

Con K-TAG:

  • Dalla lista veicoli BIKE: selezionare Marca “DUCATI” e Modello “MULTISTRADA”.
  • Pulsante Protocols: selezionare BOOTLOADER TRICORE e Centralina “Bosch ME17 DUCATI GPT” oppure Famiglia 756. Il Plug-in corretto è il “756”.

 

Dov’è posizionata la ECU?

Occorre rimuovere la parte sinistra della scocca (rispetto alla posizione di guida) per riconoscere immediatamente la ECU. Scollegate quindi la centralina controllo motore dal cablaggio e seguite le istruzioni mostrate dal software K-Suite, Plug-in “756”.

ecu position nologo

 

Scopriamo ora le novità della Ducati Multistrada 1200 ma soprattutto dei nuovi driver di ECM Titanium. Iniziamo con la fasatura variabile DVT.

DVT Desmodromic Variable Timing:

È un doppio sistema di fasatura variabile continua che gestisce l’overlapping delle valvole di aspirazione e scarico. Non è una variazione discreta a “scalini” formati da valori di fase fissi: la ECU regola continuamente la fasatura di ogni cilindro. Il motore 1200 testastretta DVT della Ducati Multistrada possiede 8 valvole: 4 per ogni cilindro. Quindi, due valvole di aspirazione e due di scarico per il cilindro anteriore e altrettante per quello posteriore: per un totale di 8 valvole.

fasatura variabile multistrada

 

L’innovativo DVT, in pratica, controlla l’anticipo o il ritardo di apertura delle valvole, agendo sui rispettivi alberi a camme, in modo da sovrapporre e far “incrociare” sul grafico che definisce l’apertura delle valvole il periodo di tempo in cui sono entrambe aperte. Da qui il termine “timing”. Ma perché utilizzare questo sistema su una moto? Perché al tempo stesso il motore testastretta DVT è in grado di fornire potenza, coppia e fluidità.

DVT chiuso: nessun incrocio/overlapping.

 

Variatore Chiuso

 

DVT in posizione intermedia: parziale incrocio/overlapping.

Variatore Intermedio

 

DVT aperto: incrocio/overlapping massimo.

 

Variatore Aperto Incrocio massimo

 

L’overlapping si esprime più facilmente attraverso la posizione angolare relativa dell’albero motore cioè la fase. La fase viene espressa in gradi angolari: ecco perché le mappe di fasatura di aspirazione e scarico che troverete nei driver sono espresse in gradi dell’albero motore [°CRK]. La fasatura variabile e gli “incroci” che vengono a formarsi tra le fasi di apertura delle valvole, si possono esprimere con il tempo solo se le rotazioni del motore sono costanti!

 

overlapping

 

Come spesso accade per i driver dei file Bosch che appartengono a motori benzina, gli assi che definiscono le mappe di “Aspirazione” ed “Scarico” della fasatura variabile sono giri motore [RPM] e carico d’aria del motore in percentuale [% Air].

 

Aspirazione Ibrida

 

Riding Modes e Power Modes:

Ormai sono diversi anni che sulle moto si possono selezionare differenti modalità di guida. La nuova Multistrada 1200 permette di selezionarne ben quattro. Riding modes: Urban, Touring, Sport e Enduro.

riding modes

 

La modalità Urban è caratterizzata da una potenza ridotta a soli 100CV (73.5kW, 100PS e 99Bhp), un’accelerazione (coppia motore) più morbida e da un settaggio delle sospensioni meno rigido.

Nella modalità Touring la potenza e la coppia del motore sono le massime (160CV, 117.7kW, 160PS e 158Bhp e 136 Nm e 100.23Lb/ft), garantendo comunque un confort di guida più rilassato.

Anche nella modalità Sport le prestazioni sono le stesse della Touring ma la gestione delle sospensioni e il ridotto intervento dei vari sistemi di stabilità non vi faranno certo rimanere rilassati.

L’ultima modalità, quella Enduro, permette di guidare la Multistrada su qualsiasi superficie che non sia l’asfalto e in qualsiasi condizione del tempo. La potenza è la minima 100CV (73.5kW, 100PS e 99Bhp), come anche l’intervento dei sistemi di controllo.

I Power Modes sono i due livelli di potenza 160CV (73.5kW, 100PS e 99Bhp) e 100CV (117.7kW, 160PS e 158Bhp).

 

multistrada enduro

 

Sono gestiti in base alle sole mappe “Anticipo mappa base – mappatura 1” ed “Anticipo mappa base – mappatura 2”.

Nome mappa Power mode
Anticipo mappa base – Mappatura 1 100 CV
Anticipo mappa base – Mappatura 2 160 CV

 

anticipo ducati

 

Perché siamo qui a raccontarti tanti dettagli sulla Ducati Multistrada? Semplice. Perché abbiamo trovato tutte le mappe che gestiscono i Riding Modes.

 

coppia richiesta ducati

 

Nome mappa Riding mode
Coppia richiesta – Mappatura 1 Sport
Coppia richiesta – Mappatura 2 Touring
Coppia richiesta – Mappatura 3 Enduro
Coppia richiesta – Mappatura 4 Urban

 

Prendiamo ad esempio la mappa “Coppia richiesta – Mappatura 2” del Riding Mode Touring.

Coppia richiesta mappatura 2 ibrida

 

Con questa mappa è possibile modificare i valori di [Nm] “desiderati” per variare l’erogazione di coppia motore solo per la modalità Touring. Gli assi della mappa sono giri motore [RPM] e posizione dell’acceleratore in percentuale [% Acc].

Ehi, questa moto fa solo 136 Nm! Cosa rappresentano quei valori così grandi?

Non vi sfugge proprio nulla, vero? Neanche a noi. Non ci sono mappe chiamate “limitatori di coppia” in questo driver ma chi di voi ha seguito i corsi di mappatura Alientech sa perfettamente che la limitazione può essere rappresentata dalla mappa “Coppia motore ottimale” e sa anche come modificarla correttamente.

 

Controllate prima i valori di coppia motore espressi in percentuale [% Trq] che compaiono nel lato destro della mappa, quando l’asse del carico d’aria del motore percentuale [% Air] è il massimo. Non sono certo il massimo che si può ottenere! Bisognerebbe prima incrementare quei valori.

Coppia motore ottimale ibrida tab

 

Dopodiché, verificate la mappa in 3D ed “ammorbidite” la forma per incrementare la coppia erogata.

Coppia motore ottimale ibrida

 

E per la gestione del Ride-by-Wire? Cosa avete fatto?

Ancora più semplice. C’è una mappa per la gestione della Farfalla elettronica per ognuno dei Riding Modes.

farfalla elettronica

 

Nome mappa Riding mode
Farfalla elettronica 1 Sport
Farfalla elettronica 2 Touring
Farfalla elettronica 3 Enduro
Farfalla elettronica 4 Urban

Prendiamo ad esempio “Farfalla elettronica 4” del Riding Mode Urban.

 

Farfalla elettronica 4 Ibrido

 

 

 

Gli assi sono flusso d’aria [kg/h] e giri motore [RPM]. Potete modificare l’apertura della valvola a farfalla senza per questo cambiare la gestione dell’erogazione di coppia motore attraverso la mappa “Coppia richiesta – Mappatura 4”. Ricordate che quasi tutte le mappe sono legate tra loro…

E per chi si occupa di competizioni? Avete pensato a noi?

Tranquilli! Lo sappiamo che chi segue il tuning delle moto ha delle esigenze speciali. Questa moto è già Euro 4, il che significa catalizzatore e sensori ossigeno. Volete disattivare la diagnosi del sensore ossigeno a valle e il controllo dell’efficienza del catalizzatore stesso, senza per questo cancellare i relativi DTCs (Diagnostic Trouble Codes)? Fatelo! Ma ricordatevi: solo per competizioni e solo se nel vostro paese è permesso.

 

Non siete ancora convinti? Guardate l’elenco completo delle mappe dei nuovissimi Driver di ECM Titanium per la Ducati Multistrada 1200.

 

Lista mappe completa ITA

 

Speriamo di aver soddisfatto la vostra curiosità.

Allora, buona mappatura e alla prossima News!